Non sono un algoritmo
di Claudio Lombardo
ISBN: 978-88-9375-705-8
Formato: E-Book
Genere: Saggi filosofici
Collana: Officina delle idee
Anno: 2018
Pagine: 94

Non mi piace fare prefazioni, ma a Claudio Lombardo non posso rifiutarla, tale è la Sua passione per ciò che ha scritto. Non posso comunque rinunciare allo spirito provocatorio che da sempre mi accompagna: perché dunque non dovrei poter essere un Algoritmo? Secondo un certo approccio psicologico anch’io potrei essere un algoritmo, incarnato quanto si vuole, ma pur sempre algoritmo: un insieme di procedure strutturate e apprese attraverso opportuni programmi che includano potenzialità di sviluppo autonomo. Penso a “Her”, l’interessante film di Spike Jonze (2013) in cui si verificano comportamenti verosimili e verosimilmente probabili di interazione persona-persona, persona-macchina, macchina-macchina … in cui “Qualcuno” o “Qualcosa”, non importa “Chi”, interagisce con l’Altro e nemmeno importa “Quale”, conoscendo più in profondità se stesso e l’altro, perché secondo una certa impostazione di pensiero e ricerca così può e “deve” essere. Perché – inesorabilmente e ovviamente – la Scienza è interpretazione e narrazione di eventi e cause, non diversa da qualsiasi altra narrazione, se non per il fatto di dover obbedire a certi statuti epistemologici … anch’essi tuttavia variabili nello spazio e nel tempo come tutto ciò che esiste e oltre ogni paradosso … PANTA REI!

     
Nessun commento inserito
Per inserire un commento dei effettuare l'accesso

DELLO STESSO GENERE