L'era della ghirlanda - Quando Parigi brucia nel cuore
di Carlo Molinari
ISBN: 978-88-5516-383-5
Formato: Rilegato
Genere: Narrativa
Collana: Kimera
Anno: 2020
Pagine: 80
Disponibile anche in formato eBook

Parigi all’inizio degli Anni Duemila. Si può pensare d’improvvisare un’intera esistenza vivendo come artisti di strada? In una capitale europea dove la concorrenza è anche spietata? Pascal, un giovane eccentrico e pieno d’iniziative originali vive proprio quest’intensa esperienza e, al tempo stesso, si trova a condividere anche una forte passione con Janet, anch’essa ragazza del tutto stravagante. Improvvisamente, il protagonista si vede a dover mettere in gioco tutta la sua vita dal mattino alla sera e invece di reagire con razionalità e con spirito di riscatto, cade in uno stato di depressione, ansia, abbandono, smarrimento totale e tutto si trasforma in un disastro esistenziale. Veronique, una vicina di casa dai modi molti materni e sensuali, con vent’anni circa di differenza in più di lui, giocherà un ruolo molto importante in tutta la vicenda, complice un bigliettino verde. Tutto il racconto è intessuto di descrizioni poetiche, di sorprese e di dialoghi molto intensi. Il finale è decisamente a sorpresa e rompe molti schemi borghesi ai quali, forse, ci hanno abituati sin da piccoli.

     
  • Una nuova poesia del nostro Carlo Molinari letta dall''attore Bruno Di Giovanni: "Vivere di fuoco". ...
  • "Notte, mia notte" è il titolo della poesia di Carlo Molinari letta in questo video dall''attore Br...
  • L’importante blog "Libri e Nuvole" segnala il libro "L''era della ghirlanda" di Carlo Molinari. C...
  • Con piacere condividiamo la segnalazione che il blog "Liberi leggendo" ha fatto del libro "L''era de...
  • Nuova segnalazione per il libro "L''era della ghirlanda" di Carlo Molinari sul blog "ZaraBazà".
  • Lettura di "Cuore di Maggio" di Carlo Molinari
  • 26/10/2019 18:00:00 - Ti chiamo Azzurra, presentazione a Conegliano
Nessun commento inserito
Per inserire un commento dei effettuare l'accesso

DELLO STESSO GENERE