Passeggiate filosofiche fra occidente e oriente antichi
di Ada Prisco
ISBN: 979-12-5466-187-1
Formato: Rilegato
Genere: Saggi filosofici
Collana: Officina delle idee
Anno: 2022 - Mese: agosto
Pagine: 230

Disponibilità immediata

Disponibile anche in formato eBook


15,00 €
Aggiungi al carrello

Sintesi

Storie, teologie, ovunque: queste tre parole chiave sono cruciali per comprendere lo spirito col quale è stato concepito il saggio di Ada Prisco, filosofa e teologa.
Non è casuale che i primi due termini siano al plurale, poiché l’autrice si serve di un approccio interculturale per analizzare alcune tra le tematiche più importanti della speculazione filosofica dell’antichità, individuando punti di contatto e differenze tra le civiltà occidentali e orientali.
Lo scopo è quello di evitare di focalizzarsi su una prospettiva eurocentrica, e di adottare uno sguardo che l’autrice definisce, in modo significativo, “sinottico”.
Non solo, dunque, la Grecia antica come punto di riferimento, ma anche l’oriente, vicino e lontano, come per esempio l’India, la Cina, il mondo arabo. Il criterio con il quale sono organizzati gli argomenti, in questo saggio, non è quindi nozionistico né legato a una rigida sequenza cronologica.
Parmenide, Eraclito, Socrate dialogano idealmente con le Upanishad, il Daodejing, Dogen, così come si pone l’accento sul grande lavoro di traduzione e divulgazione del pensiero greco, e in particolare quello aristotelico, messo in atto dagli studiosi arabi.
Sono presi in esame alcuni punti cardinali del pensiero filosofico, quali l’idea del principio, nel senso di arché, l’essere e il non-essere, il concetto di vuoto, mettendo a confronto le diverse sfumature concettuali tra un pensatore e l’altro, ma anche evidenziando convergenze, influenze più o meno documentate.
L’autrice dimostra come sia importante esercitarsi mentalmente a scoprire collegamenti e similarità tra mondi apparentemente lontani, prediligendo una visione pluralista e dinamica del sapere filosofico-teologico, anziché pretendere di comprimerlo entro confini storico-culturali angusti.

Ada Prisco, filosofa e teologa, scrittrice, ricercatrice, intreccia da anni un dialogo autonomo con religioni e varie tradizioni spirituali. Ama conoscere e frequentare dal vivo credenze e pratiche di comunità, singoli individui, speculazioni e correnti di pensiero.

Leggi la biografia completa
  • Su "Kiamarsi Magazine" potete leggere la recensione del libro "Passeggiate filosofiche fra occidente...
  • Nuova recensione
Nessun commento inserito
Per inserire un commento devi effettuare l'accesso

DELLO STESSO GENERE